Blog

HomeBenessereRelazione tra sonno e performance sportiva

Relazione tra sonno e performance sportiva

I minuti e la notte che precedono una gara sono spesso motivo di tensione, ansia e forte stress per uno sportivo, che sia esso un professionista o un dilettante.
È comprensibile! Ore di sacrificio, duri allenamenti, ansia da prestazione, insomma molti sono i fattori che vanno ad incidere nella psicologia dello sportivo a ridosso della performance.
Attenzione però che un sovraccarico di paura o stress può compromettere il risultato finale anche se si è preparati. In questo articolo cercheremo di concentrarci su un aspetto fondamentale della routine di ogni sportivo, il riposo.

Quanto e come dormire prima di una gara?
Pur essendo uno dei nodi cruciali del benessere psicofisico individuale, non dobbiamo confondere il riposo di una singola notte, quella precedente alla gara, con l’equilibrio complessivo del proprio sonno. In altre parole, se vi siete sufficientemente riposati nei mesi precedenti, anche una notte più tesa può non essere rilevante ai fini del risultato finale della vostra performance. Anzi, si sconsiglia vivamente di cambiare le proprie abitudini in funzione della gara. Quello che potreste fare è esercitarvi, solo per un paio di notti, a dormire in situazioni poco confortevoli come ad esempio provare ad addormentarvi in un luogo diverso dalla vostra camera da letto o con un leggero suono disturbante di sottofondo nelle settimane precedenti alla gara che andrete ad affrontare. Questo può essere una sorta di “allenamento” mentale e fisico, per abituare il vostro corpo ad un cambiamento.
Cercate inoltre di ricordarvi che un livello accettabile di adrenalina, di tensione e dunque un aumento delle aspettative e dei propri risultati, è assolutamente naturale. Raramente si arriva ad una gara in uno stato di autocontrollo e serenità emotiva totale.
Dunque, soprattutto per gli sportivi dilettanti, non impauritevi se sarete nervosi.

Consigli utili per un riposo da campioni
Si consiglia di agire in maniera salutare e controllata su alcuni aspetti e abitudini quotidiane.
Evitate nelle sere precedenti la gara, di mangiare cibi pesanti e grassi, non toccate alcol o sostanze eccitanti. (vi potrebbe interessare anche: https://www.centro-notte.it/buona-dieta-un-sonno-ristoratore/ e https://www.centro-notte.it/cosa-mangiare-lestate-dormire-meglio-la-notte/).
Mantenete la routine sonno – veglia il più regolare e costante possibili e non lasciatevi andare in lunghi riposini diurni. Gli integratori e le vitamine sono ben accetti se consigliati nel dosaggio da medici ed esperti del sonno. Spegnete tv, cellulare o tablet dopo cena e create un ambiente rilassante e confortevole per il vostro riposo. La qualità del vostro sonno è data anche dall’aria salubre e dalla riduzione dell’inquinamento acustico nello spazio in cui vi trovate. Il materasso, che siate a casa o in albergo, deve essere di buona qualità, funzionale ad un buon riposo. Controllate anche il cuscino, il topper se presente e regolate la temperatura nella stanza. Se anche non riuscite a prendere sonno, ricordatevi che molti studi e ricerche in materia sottolineano come anche un riposo vigile sia fonte di benessere e rilassamento. Magari accompagnate il momento di raccoglimento con una meditazione rilassante. Non resta altro che farvi un in bocca al lupo!
Un materasso che potrebbe aiutarvi nelle vostre performance sportive potrebbe essere Superbreeze!

Rivestimento in tessuto Breeze Extreme, filato tecnico elasticizzato arricchito con milioni di nano-capsule PCM (Phase Change Material) tramite processo di nanotecnologia. Breeze Extreme mantiene per tutta la durata del sonno la temperatura del corpo costante, compensa le oscillazioni termiche assorbendo il calore quando è in eccesso e cedendolo quando se ne ha bisogno, garantendo tonicità e freschezza alla pelle, migliore circolazione sanguigna con efficace azione di prevenzione cardio-vascolare per un sonno più rilassato ed efficace.
Breeze Extreme è in grado di interagire tra la temperatura del corpo umano e la temperatura dell’ambiente esterno. Si tratta di un tessuto arricchito di microcapsule, circa 1000 stanno su una punta di spillo, che in funzione della differenza di temperatura subiscono internamente un “cambiamento di fase”. Quando abbiamo caldo il nostro corpo suda emanando calore, che verrà prontamente accumulato dalle microcapsule che passano dallo stato solido allo stato liquido per disperderlo ed abbattere la temperatura. Quando abbiamo freddo la nostra temperatura si abbassa, perchè il nostro corpo cede calore all’ambiente esterno. Le microcapsule mantengono uno stato solido accumulando il calore da noi perso restituendolo e mantenendo la temperatura costante. Con Breeze Extreme si suda meno e si hanno meno brividi sia d’ estate che d’inverno, non avremo più ne troppo caldo ne troppo freddo ma una temperatura perfetta durante il riposo.
Lato inferiore in tessuto tecnico anallergico ed antibatterico. Fodera sensitive (priva di imbottitura), si modella perfettamente alla struttura interna esaltandone le caratteristiche di comfort. Completamente sfoderabile con fodera lavabile in acqua a 30°C. Sottofodera che protegge la struttura interna e permette di usare il materasso anche quando il rivestimento è al lavaggio.

Struttura interna h 23 cm a 4 strati, a 7 Zone di portanza differenziata:

  1. Strato di contatto in Memory Breeze h 3 cm con profilo “massage” 7 zone
  2. Strato di modellazione ergonomica in Biomemory Soya h 6 cm
  3. Strato centrale Posturaflex sistema con molle in schiumato espanso Puracell ad alta modellazione ergonomica a densità e portanza differenziata.
  4. Strato di Puracell alta portanza, profilo “massage” 7 zone.

Memory Breeze
Speciale materiale viscoelastico con inglobate milioni di nanosfere termo-attive che oltre ad un morbido e delicato contatto sulla pelle, stabilizza la temperatura del corpo per tutta la durata del sonno. Durante le fasi più profonde del sonno, quando la temperatura del corpo è più elevata, le nanosfere diventano termo-attive, immagazzinando calore ed abbassando la temperatura del corpo. Il calore catturato viene poi restituito al corpo con gradualità durante la fase Rem del sonno quando il corpo è più freddo. Non avremo più nè troppo caldo, nè troppo freddo, ma una temperatura perfetta e costante durante il riposo.

Biomemory Soya
Materiale viscoelastico ottenuto da polimeri di nuova concezione, in larga parte derivati da oli essenziali di origine vegetale che sotto l’azione del calore e del peso del corpo, si modella sulle forme della persona e distribuisce la pressione su tutta la superficie, riducendo le compressioni anomale con notevoli benefici per la circolazione e per le articolazioni.

Puracell
Esclusivo schiumato a base di acqua e biopolimeri con struttura a cellula aperta traspirante. Rispettoso dell’ambiente (no CFC) è anallergico, sicuro per la salute perchè non rilascia ne formaldeide ne agenti volatili nocivi.

Sistema Posturaflex
Sistema di riposo formato da numerosissime molle in schiumato Puracell a densità diversa e zone di portanza differenza. Ogni molla lavora in maniera indipendente e flessibile adattandosi al corpo in maniera intelligente con canali d’areazione per ridurre ristagni di umidità e calore.

Portanza Medio/Accogliente.
Altezza materasso cm 24 circa.

Per maggiori informazioni contattaci all’indirizzo e-mail info@centro-notte.it oppure chiamaci al numero di telefono 0532-350519.
Ci trovi in Via Statale 82 a Terre del Reno, Loc.San Carlo, in provincia di Ferrara.

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id: